Il Pantanal è il luogo che gli amanti della fotografia naturalistica, vorrebbero visitare almeno una volta nella vita. Con i suoi 150.000km quadrati ( fonte Wikipedia ) è la zona umida più grande del mondo. Il mio viaggio inizia nella foresta atlantica, un habitat dove vivono una moltitudine di uccelli multicolore che volano indisturbati a pochi metri da me. La sensazione che provo è di essere entrato in un cartone animato della Walt Disney e la leggera pioggia che cade, rende tutto ancora più incredibile.Dopo due giorni in questa foresta incantata, parto in direzione Poconè dove ha inizio la Transpantaneira, che mi porterà a Porto Jofre, nel cuore del Pantanal. 150 km con oltre 120 ponti, fanno di questa mitica strada , un viaggio nel viaggio. Faccio tappa per la notte alla posada Rio Claro che prende il nome dall’omonimo fiume. Il giorno dopo prima di ripartire ho a possibilità di assistere ad un altro spettacolo incredibile, nibbi, aironi,e persino martin pescatori dal collare, intenti a cacciare. Finalmente ci sono !! Con un motoscafo mi sposto nei vari canali alla ricerca del signore incontrastato del Pantanal, il giaguaro! Vederlo uscire dalla vegetazione a pochi metri da me, è un tuffo al cuore che non si può descrivere ne dimenticare. I giorni seguenti sono un susseguirsi di emozioni che resteranno impressi nella mia memoria. Questo viaggio era iniziato con tante aspettative e si è concluso con alcuni migliaia di scatti, ma sopratutto con un bagaglio di emozioni che difficilmente scorderò.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePin on Pinterest

8 thoughts on “Pantanal 2018

  1. Bravo Simone!!! Con le tue foto è un po’ come se viaggiassimo anche noi alla scoperta della natura selvaggia…

    1. Grazie Domenico, effettivamente sono molto soddisfatto , anche perchè ho incontrato molti giudizi positivi e questo mi stimola a fare ancora meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »